Lo Scoglietto

Il paradiso dei sub all'Isola d'Elba

Riserva Marina Lo Scoglietto

Organizza la tua prossima vacanza al mre

Elba Guida

Organizza la tua vacanza all'Isola d'Elba

Arrivando con il traghetto all’isola d’Elba, quasi prossimi all’attracco nella rada di Portoferraio, sul lato destro si vede un isolotto sovrastato dal suo faro, lo Scoglietto. Situato a circa 1550 metri dalla costa verso nord-ovest, è fortemente caratterizzato dal colore rosato della roccia e dalla graziosa costruzione del faro che si innalza con la sua lanterna e la terrazza merlata, un’architettura eclettica tipica del periodo – 1910 - in cui venne eretto.

L’affioramento roccioso dello Scoglietto è parte integrante dei panorami portoferraiesi e praticamente da sempre ne è vietato l’accesso anche se già all’inizio del secolo scorso un giornalista elbano, Sandro Foresi, lo definì: “piccola roccia romantica fascinatrice di poeti, di pittori e … di innamorati”. Non solo all’epoca, ma anche negli anni del dopoguerra lo scoglio solitario era considerata l’isola dell’amore in quanto nelle calde giornate d’estate era la meta degli amanti che infrangevano il divieto e ne facevano la sede dei loro incontri di passione.

 

Attualmente lo Scoglietto è inserito nel territorio del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano: l’aria delle brezze estive viene sotituito nelle stagioni più fredde da violenti venti di burrasca, mentre in piena estate il sole infuocato batte implacabile sulla sua superficie rocciosa. Per questo motivo le forme di vita terrestri sono molto limitate, sia dal punto di vista animale che vegetale, mentre sotto il pelo dell’acqua molteplici sono le forme di vita marina.

L'Isola d'Elba offre tra le viuzze dei suoi comuni molti negozietti e boutique dove poter fare shopping...